la riduzione delle vie aeree muco allevia l’asma in studio sui topi

sfondo

Risultati dello studio

scienziati theernment e dei loro collaboratori presso l’Università del Colorado hanno individuato un ruolo per il muco delle vie aeree, in particolare un tipo chiamato MUC5AC, in asma allergica nei topi. I topi mancanti del gene MUC5AC erano protetti da asma causata da trigger allergiche. Se i risultati valgono nelle persone, il targeting produzione di muco delle vie aeree può offrire una nuova strategia per il trattamento dell’asma. Lo studio appare nel 17 febbraio 2015, il rilascio on line di Nature Communications.

L’asma è una malattia che colpisce le vie aeree dei polmoni, causando difficoltà di respirazione, tosse, dispnea e dolore toracico. Gli attacchi di asma sono causati da trigger allergiche, come pollini e muffe, così come l’inquinamento e le infezioni respiratorie, che portano alla infiammazione e la costrizione delle vie aeree. Ostruzione delle vie aeree è pensato per derivare principalmente dalle contrazioni muscolari. Tuttavia, il contributo di altri fattori, come la produzione di muco e di tamponamento, è meno chiaro.

Importanza

Mentre non vi è alcuna cura per l’asma, inalatori che offrono farmaci anti-infiammatori e farmaci che rilassano i muscoli delle vie aeree, chiamati broncodilatatori, può alleviare i sintomi di un attacco d’asma. Tuttavia, sono necessari migliori opzioni di trattamento. Secondo le ultime stime theernment, l’asma ha rappresentato per oltre 3.000 morti, 439,400 ricoveri, e 1,8 milioni di visite al pronto soccorso nel 2010.

Prossimi passi

Utilizzando modelli di topo, Christopher Evans, Ph.D., e dei suoi colleghi presso l’Università del Colorado e theernment scienziato Thomas A. Wynn, Ph.D., hanno esaminato il ruolo del muco nell’asma allergico. Un muco specifico chiamato MUC5AC è noto per aumentare in modo significativo nel corso di un attacco d’asma in entrambe le persone e topi. Prendendo di mira il gene MUC5AC nei topi, i ricercatori hanno creato un modello in cui non poteva essere prodotta MUC5AC.

Quando i topi sono stati esposti a fattori scatenanti allergiche come funghi, quelli privi MUC5AC non hanno sviluppato l’asma. È interessante notare che questi topi avevano livelli simili di infiammazione delle vie aeree rispetto ai topi normali. I ricercatori hanno scoperto che la protezione risultato di una riduzione nella formazione di tappi di muco nelle vie aeree. Essi hanno inoltre stabilito che tappi di muco non sono stati distribuiti in modo uniforme tra le vie respiratorie, ma erano più comuni nelle zone inferiori dei polmoni, simili alle osservazioni di persone.

Riferimento

Lo studio è il primo a dimostrare che la sovrapproduzione di un muco specifica, MUC5AC, è responsabile di sintomi di asma nei topi. Se si osservano risultati simili nelle persone, MUC5AC può essere un bersaglio promettente per nuovi trattamenti di asma. Inoltre, le terapie anti-MUC5AC possono beneficiare di altri disturbi polmonari, come la fibrosi cistica e malattia polmonare ostruttiva cronica.

I ricercatori stanno esaminando come tappi di muco si formano nelle vie aeree. Attualmente, non è noto se diversi tipi di muco accumulano in modi diversi. Questa distinzione è importante perché alcuni tipi di muco, come MUC5B, offrono una protezione contro i microbi. Idealmente, un potenziale trattamento dell’asma si rivolgerà MUC5AC ma lascia intatto altri tipi di protezione.

Evans CM, Raclawska DS, Ttofali F, Liptzin DR, Fletcher AA, Harper DN, McGing MA, McElwee MM, Williams OW, Sanchez E, Roy MG, Kindrachuk KN, Wynn TA, Eltzschig HK, Blackburn MR, Tuvim MJ, Janssen WJ , Schwartz DA, Dickey BF. Il polimerico mucina MUC5AC è necessario per iperreattività delle vie aeree allergica. Nature Communications (2015).

Laboratorio del Dr. Wynn