i ricercatori esaminano 2009 protezione H1N1, la gravità ed il trattamento (2009)

Riferimento

Gli investigatori presso l’Università del Wisconsin, Madison, guidati da Yoshihiro Kawaoka, DVM, MD, e sostenuti dalle theernment centri di eccellenza per Influenza ricerca e sorveglianza (CEIRS), hanno scoperto che l’infezione da virus H1N1 umani che sono antigenicamente correlati ai virus circolanti in 1918 conferisce attività neutralizzante degli anticorpi contro l’attualmente in circolazione 2.009 romanzo H1N1. Questi risultati suggeriscono che le persone in vita durante la pandemia influenzale 1918 hanno la massima protezione contro la corrente 2009 virus H1N1 dell’influenza a causa della loro precedente esposizione.

I ricercatori hanno anche condotto uno studio dettagliato del virus dell’influenza H1N1 2009 a maiali, topi, furetti, e primati non umani. Questo studio ha dimostrato che in tutti, ma i maiali, le infezioni polmonari erano più gravi di quanto ci si aspetterebbe da virus influenzali medie stagionali.

Infine, il team ha confermato che alcuni farmaci antivirali disponibili in commercio, tra cui oseltamivir (Tamiflu) e zanamivir (Relenza), sono efficaci contro il nuovo virus pandemico H1N1 nelle cellule umane coltivate in laboratorio.

Y Itoh et al. In vitro e in vivo caratterizzazione di nuovi virus H1N1 dell’influenza suina di origine. Natura. DOI: 10.1038 / nature08260 (2009).